La scimmia nuda balla.

SANREMO – La serata finale è stata vista da oltre 12 milioni di telespettatori con uno share record del 58,4% ma si è arrivati a toccare i 15 milioni di persone nel momento è salita sul palco Geppy Cucciari, palco che invece ha davvero tremato per le eccessive vibrazioni durante l’esibizione di Zucchero.

Francesco Gabbani ha vinto la 67ª edizione Festival della canzone italiana per la categoria campioni con il brano “Occidentalis’s karma”.  Al secondo posto la favorita della vigilia Fiorella Mannoia mentre Ermal Meta porta a casa sia la medaglia di bronzo per il terzo posto che il Premio della Critica assegnato dai giornalisti accreditati nella Sala Stampa del Teatro Ariston.

Una terna di tutto rispetto insomma. Non era scontato. E la gli ascolti, come abbiamo visto, hanno premiato queste scelte, visto che si tratta del miglior risultato dal 2002, ma eravamo in un’altra epoca televisiva senza social network e piattaforme digitali. Per avvicinarsi a oggi, ad esempio, la finale dell’anno scorso fu vista in media da 1 milione di persone in meno. Qualcuno dirà che il merito è tutto di Maria De Filippi, io aggiungo che forse un po’ di merito andrebbe attribuito a chi ha avuto quest’idea e non si è lasciato ostacolare da resistenze interne alla RAI e a formule contrattuali tutte da costruire, essendo questa una novità assoluta per la kermesse.

Insomma dai testi dei brani in gara ci aspettavamo un classico Sanremo con le solite canzoni farcite di amori, cuori, mamme e ballate tradizionali.. e invece ha vinto un brano innovativo e simpatico, scritto e interpretato dal vincitore della scorsa edizione della categoria Nuove proposte.

IL RISULTATO DELLE VOTAZIONI FINALI:

La finale di sabato si è svolta in due tranche: la prima tra tutti i 16 artisti della categoria campioni rimasti in gara dopo le due eliminazioni e la seconda, nel rush finale, fra i tre brani più votati che sarebbero saliti sul podio. Nella prima tranche Fiorella Mannoia era davanti a tutti, poi Gabbani e quindi Ermal Meta. Per la seconda tranche i risultati si sono azzerati e tutte le giurie hanno ricominciato a votare in questo speciale ballottaggio a tre. Al termine del conteggio dei voti, per la base demoscopica il giudizio finale è stato Fiorella Mannoia 38%; Francesco Gabbani 33% e Ermal Meta 29%; per quella di qualità Ermal Meta 44%, Francesco Gabbani 29% e Fiorella Mannoia 27%. Fin qui Ermal Meta sarebbe stato il vincitore del Festival. Ma mancavano da conteggiare le preferenze del pubblico che da casa o con lo smartphone decidevano di spendere 51 centesimi per esprimere fino a cinque voti. Questo meccanismo ha di fatto rovesciato il risultato, perché il televoto è quello che pesa di più secondo il Regolamento (il 40%, mentre le altre due giurie per il 30% ciascuna), quindi Gabbani è risalito fino a diventare il primo con questo risultato finale generale: Gabbani 44%, Mannoia 33% e Meta 23%.

Paolo Campiglio

34

32

33

31

35

29

30

Annunci